Passa ai contenuti principali

Post in evidenza

Snack al Burro d'arachidi - PB energy bites

Saponette idratanti di Clio


Un pò prima di Natale, Clio aveva pubblicato il video in cui mostrava come preparare in casa delle saponette idratanti. Ovviamente sono partita in quarta con l'idea di realizzarle per regalarle alle amiche per Natale ed è partita la caccia al tesoro per reperire gli ingredienti. Infatti, non paga delle saponette, volevo realizzare anche le palle da bagno simil-lush, sempre secondo Clio-ricetta.


Il primo tentativo è andato chiaramente a vuoto perchè ho visto l'avviso sul video solo dopo aver comprato delle comuni saponette. Dunque ho lasciato perdere fino a quando non ho dovuto fare un ordine su Amazon e ho visto il magico sapone alla glicerina trasparente da sciogliere. Io ho acquistato questo:

Lo stesso venditore ha delle confezioni da 0.5, 1 e 2 Kg con sapone di vario tipo. Nel mio caso ho scelto la confezione da 1 Kg perchè aveva il miglior rapporto qualità/prezzo per le mie esigenze.

Ho fatto le saponette una sola volta, partendo da 250 g di sapone e quindi un quarto della confezione che avevo comprato. Con gli stampi a forma di rombo che ho comprato appositamente dai cinesi sono uscite 4 saponette. La forma non è cosi male perchè risulta abbastanza semplice impugnarle. Se le fate per voi quando scegliete gli stampi vi consiglio di tenere in mente il fatto che poi dovrete strofinarle sul viso. Consiglio quindi forme tondeggianti e non troppo grandi.

Le dosi che ho usato io sono le seguenti:
- 250 g sapone a base di glicerina trasparente
- 60 g burro di Karité I Provenzali
- 60 g Zucchero di canna
- 4 gocce olio essenziale al rosmarino
- colorante alimentare liquido

Per quanto riguarda il colorante e l'olio essenziale sono andata un pò a occhio, a seconda dell'intensità (di colore o di profumo) che volevo ottenere. Clio consiglia di non esagerare con il colorante. Per fortuna, la mia saponetta non perde colore con l'uso. Per il procedimento ho seguito quello del video, scaldando il sapone a bagnomaria, aggiungendo il burro di karitè e rimettendo tutto sul bagnomaria.

Ma veniamo all'uso delle saponette. Io la sto usando tutte le mattine da quasi un mese. Dopo aver bagnato il viso, passo la saponetta sulle guance e poi uso la spugnetta Konjac per strofinare bene tutto il viso. A me piace molto, non mi secca la pella ed è pratica. In più il costo di preparazione è molto basso, circa 1-2 euro a saponetta. Non credo sia però adatta se avete la pelle sensibile o problemi di pelle; il mio ragazzo ad esempio non la tollera. La parte scrub non è molto efficace, non ho capito se ho pestellato troppo lo zucchero di canna o se si è depositato sul fondo dello strato e ancora non sono riuscita a raggiungerlo. Per come la uso io non è un problema, la parte scrub è fatta dalla spugnetta.

Io sono molto soddisfatta e non vedo l'ora di regalarne qualcuna per avere altre opinioni.

Commenti